Antonino Buttitta

nino-buttitta-526x431Antonino Buttitta nato a Bagheria 27 maggio 1933. Primo dei 4 figli di Ignazio, Pietro scomparso nel 1997, Flora e Aurora. Sposato con la collega Elsa Guggino, anch’ella antropologa docente universitaria dalla quale ha avuto due figli. Il figlio, Ignazio E. Buttitta, ha seguito le orme accademiche del padre, essendo studioso e docente di antropologia presso l’Ateneo di Palermo.

Antropologo di fama internazionale semiologo, docente universitario, ricercatore e politico italiano, ideatore della fondazione dedicata al padre Ignazio Buttitta.

Professore emerito dell’Università di Palermo. In passato è stato docente e preside della Facoltà di Lettere e Filosofia (dal 1979 al 1992), nonché presidente dei corsi di laurea in Beni demo-etno-antropologici e di laurea magistrale in Antropologia Culturale ed Etnologia.

Ha insegnato anche nell’Università dirigendo, tra l’altro, il dipartimento in cui rientrano gli studi antropologici.

Nel panorama dell’antropologia italiana Antonino Buttitta ha raccolto e sviluppato l’illustre eredità della tradizione di studi siciliani, dispiegando nuovi percorsi e facendosi spesso precursore di originali indirizzi teorici e metodologici. È tra quegli studiosi che con più sagacia si è interrogato sui sistemi di relazione tra il naturale e il simbolico, quali momenti di un unico processo umano. In più occasioni ha posto le questioni ancora aperte dello statuto scientifico delle scienze umane, impegnandosi a destrutturare non pochi luoghi comuni nati o inventati all’interno della stessa antropologia. Particolarmente attento agli sviluppi della fisica della mente e agli effetti scientifici sui processi logici e sulle dinamiche cognitive, partecipe delle conquiste conoscitive delle scienze “dure” e degli orientamenti più meditati della semiotica, è sempre rimasto sostanzialmente estraneo alle tendenze che si manifestano in taluni ambiti disciplinari tanto Rigorosi quanto unilaterali. Quando scrive: «non è mai stato chiaro a quale preciso referente gli antropologi pensano quando usano la parola uomo», Buttitta  interpreta con ironia e disincanto il ruolo di chi sollecita gli antropologi a non prendersi troppo sul serio e l’antropologia a una certa revisione autocritica dei suoi fondamenti epistemologici.

Nella XI legislatura della Repubblica Italiana, è stato membro della Camera dei Deputati per il Partito Socialista Italiano e impegnato in varie commissioni (cultura, scienza e istruzione, affari esteri e comunitari). Fece parte della commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali, e quella sul terrorismo in Italia negli anni di piombo.

Direttore, fondatore e contributore di numerose collane e riviste (quali “Uomo & Cultura”), è presidente, tra l’altro, del Centro di Studi Filologici e Linguistici Siciliani e della Scuola Internazionale di Scienze Umane. Funge da consulente di diverse case editrici, quali Sellerio, Palumbo, Flaccovio e altre.

Opere principali

  • Cultura figurativa popolare in Sicilia, Palermo, Flaccovio 1961.
  • Ideologie e Folklore, Palermo, Flaccovio 1971.
  • La pittura su vetro in Sicilia, Palermo, Sellerio 1972, 1991 n. ed.
  • Pasqua in Sicilia, Palermo, Graphindustria 1978.
  • Semiotica e Antropologia, Palermo, Sellerio 1979.
  • Il Natale. Arte e tradizioni in Sicilia, Palermo, Edizioni Guida 1985.
  • Percorsi simbolici, Palermo, Flaccovio 1989.
  • L’effimero sfavillio. Itinerari antropologici, Palermo, Flaccovio 1995.
  • Dei segni e dei miti. Una introduzione alla antropologia simbolica, Palermo, Sellerio 1996.
  • Del giuoco o della giustizia. Della vita e della morte, Palermo, Centro di Studi Filologici e Linguistici 1999.
  • Pasqua in Sicilia, Palermo, 2003.
  • Il mosaico delle feste, Palermo, Flaccovio 2003

L’Associazione Culturale Caffè Letterario ConViVio ringrazia il Prof. Antonino Buttitta per aver ricoperto la carica di Presidente della Giuria all’amonimo Premio di Poesia EDIZIONE 2015 e per aver realizzato la prestigiosa prefazione al volume

“La Forza dell’Azzurro ” Mare Nostrum  Edit Ass.CaLeCo 2015

copertina-antologia1L’antologia dal Titolo “La forza dell’Azzurro con sottotitolo Mare nostrum” pag. 108 , curata dal presidente dell’associazione Giusi Contrafatto -Edit Ass.CaLeCo- prefazione del Prof. Antonino Buttitta e presentazione del Dott. Gaetano Interlandi , raccoglie 81 liriche  selezionate al Premio di Poesia Caffè Letterario Convivio 2014  delle quali 16 premiate.La copertina dell’antologia riporta un dipinto del maestro Turi Volanti, nel retro-copertina tra i volti di alcuni partecipanti al concorso, una lirica della poetessa Giusi Contrafatto testimonia tutto il dramma e la rassegnata disperazione di una parte di umanità in cerca di speranza.Una tematica attuale quella che emerge dalla raccolta di poesie “La forza dell’azzurro Mare nostrum”,che coinvolge una parte dell’umanità a fuggire dalla propria terra natia causa miseria o guerra andando incontro anche la morte nella speranza di dare un senso alla vita.
Intere popolazioni sballottate tra le rive del Mediterraneo in cerca di accoglienza.
“Mare Nostrum” così è stato definito questo triste esodo ed è appunto questa una delle tematiche del premio di poesia che L’Associazione Culturale Caffè Letterario Convivio ha voluto proporre.
Accoglienza, in antitesi al Tempo dei respingimenti, quel tempo così minuziosamente descritto da Gabriele Del Grande nel suo “ Il mare di mezzo al tempo dei respingimenti” del 2010.
Accoglienza, segnandosi di fratellanza in nome dell’amore universale così come, uno dei grandi padri fondatori della teologia del cattolicesimo soprannominato “ Un africano a Milano” Sant’Agostino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...