Lorenzo Spurio

12115457_10207896574755644_9064852481207570204_n

Lorenzo Spurio è nato a Jesi (AN) nel 1985.

Per la poesia ha pubblicato le sillogi Neoplasie civili (2014), Le acque depresse (2016) e Tra  gli aranci e la menta. Recitativo dell’assenza per Federico García Lorca (2016).

Ha curato numerose antologie poetiche tra cui Risvegli: il pensiero e la coscienza. Tracciati lirici di impegno civile (2015), Convivio in versi. Mappatura democratica della poesia marchigiana (2016). Sue poesie sono presenti in numerose antologie. Per la narrativa ha pubblicato le raccolte di racconti Ritorno ad Ancona e altre storie (2012), La cucina arancione (2013) e L’opossum nell’armadio (2015). cover-vol1.jpg

Per la critica letteraria si è occupato prevalentemente di letteratura straniera e ha pubblicato Jane Eyre, una rilettura contemporanea (2011), La metafora del giardino in letteratura (2011) e vari saggi monografici in volume sull’autore anglosassone Ian McEwan. Si occupa anche di studio della poesia e ha pubblicato La parola di seta. Interviste ai poeti d’oggi (2015) dove ha raccolto numerose interviste a importanti poeti italiani del nostro periodo.

Vari suoi saggi e contributi sono presenti in collettanee, volumi antologici ed edizioni critiche, oltre a un vasto numero di prefazioni e note critiche ad autori esordienti. Autore dello spazio internet Blog Letteratura e Cultura (www.blogletteratura.com), nel 2011 ha fondato la rivista online «Euterpe» (www.rivista-euterpe.blogspot.com), aperiodico tematico di letteratura; ha collaborato e collabora con le riviste «Sagarana», «Oubliette Magazine», «Oceano News», «La Macchina Sognante»,…

È presidente della Associazione Culturale Euterpe di Jesi (www.associazioneeuterpe.com), Socio Corrispondente dell’Accademia Cosentina, Presidente del Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi” di Jesi, Presidente di Giuria nei premi letterari  nazionali “Città di Porto Recanati” e “Poesia senza confine”, “Città di Chieti”, membro di giuria nei premi “Città di Fermo”, “Poesie del borgo” (Senigallia), “Le Ragunanze” (Roma), “Cecco d’Ascoli” (Ascoli Piceno),…

Numerosi i riconoscimenti ricevuti tra cui il 1° premio sez. Poesia inedita al 2° Premio Letterario “Città di Latina” (2016),   il 2° premio al IV Concorso Internazionale “Pablo Neruda” (2014) con la silloge di poesie Neoplasie civili, finalista la XXVII edizione del Premio di Letteratura Camaiore e al X Concorso “Alessandro Tassoni” di Modena con l’opera Neoplasie civili (2015).

Sulla sua produzione hanno scritto, tra gli altri, Giorgio Bàrberi Squarotti, Dante Maffia, Corrado Calabrò, Ugo Piscopo, Nazario Pardini, Antonio Spagnuolo, Ninnj Di Stefano Busà, Umberto Vicaretti, Sandro Gros-Pietro.

Annunci